Category Archives: Le Medaglie d’Oro


Mar

04

2014
GIUSEPPE VIRGINIO ARZANI “Chicchirichì”

GIUSEPPE VIRGINIO ARZANI “Chicchirichì”

Nato a Genova nel 1922, trucidato a Cerreto di Zerba (Piacenza) il 29 agosto 1944, sottotenente di Fanteria, Medaglia d’oro al valor militare alla memoria. Uscito dall’Accademia militare di Modena, subito dopo l’armistizio si mise alla testa di formazioni partigiane che, dopo la sua uccisione, si sarebbero costituite in una Brigata che avrebbe portato il suo nome. “Chicchirichì”, questo il nome di battaglia di Arzani,…

Leggi tutto


Mar

04

2014

ARDUINO BIZZARRO

Nato il 27.01.1923 a Bottrighe (Rovigo) – ora Adria -, da Giuseppe e Agnese Roma, figlio secondogenito di una numerosa famiglia contadina (6 figli: Vincenzina, Arduino, Vittorina, Vittorio, Maria e Andino), nel 1927 si trasferisce a Casale Monferrato quando il padre trova lavoro come bracciante agricolo nel vicino paese di Occimiano. Arduino, dopo aver conseguito la licenza elementare, viene avviato al lavoro come garzone, presso…

Leggi tutto


Mar

04

2014
LUIGI BRIGANTI “Fortunello”

LUIGI BRIGANTI “Fortunello”

Al momento dell’armistizio stava svolgendo il servizio militare ad Ivrea, presso il 64° Reggimento Fanteria. Briganti si diede subito ad organizzare un gruppo di soldati per resistere ai tedeschi e più tardi, insieme ad alcuni compagni, raggiunse le formazioni partigiane che si stavano organizzando in Valle di Lanzo, distinguendosi per il suo valoroso comportamento. La massima ricompensa al valore militare gli è stata conferita con…

Leggi tutto


Mar

04

2014

VINICIO CORTESE

Nato a Lamezia Terme (Catanzaro) il 20 gennaio 1921, caduto ad Ozzano Monferrato (Alessandria) il 26 agosto 1944, studente in Legge, Medaglia d’oro al valor militare alla memoria. Chiamato alle armi, al momento dell’armistizio si trovava a Vercelli come ufficiale carrista della Divisione “Assietta” ed entrò subito nella Resistenza. Arrestato, stava per essere deportato in Germania, ma riuscì a fuggire e a raggiungere le formazioni…

Leggi tutto


Mar

04

2014
ROBERTO DI FERRO “Balletta”

ROBERTO DI FERRO “Balletta”

Nato a Malvicino (Alessandria) il 7 giugno 1930, trucidato a Pieve di Teco (Imperia) il 28 marzo 1945, operaio, Medaglia d’oro al valor militare alla memoria. È – con Filippo Illuminato – uno dei più giovani partigiani decorati di Medaglia d’oro al valor militare. La motivazione della ricompensa alla memoria di “Baletta”, questo il nome di battaglia di Roberto Di Ferro, suona: “Primo fra i primi nelle…

Leggi tutto


Mar

04

2014
AURELIANO GALEAZZO “Michel”

AURELIANO GALEAZZO “Michel”

Nato ad Acqui (Alessandria) il 12 giugno 1928, caduto a Volpara (Alessandria) il 23 dicembre 1944, studente, Medaglia d’oro al valor militare alla memoria. Frequentava ancora il Liceo scientifico a Genova quando decise di unirsi ai patrioti operanti nella zona di Acqui. Cadde combattendo contro i nazifascisti, che stavano compiendo un grande rastrellamento contro i partigiani e i tedeschi impedirono per alcuni giorni che la…

Leggi tutto


Mar

04

2014
LUIGI GHERZI

LUIGI GHERZI

Nato a Lu (Alessandria) nel 1899, ucciso dai tedeschi a Cefalonia il 22 settembre 1943, generale, Medaglia d’oro al valor militare alla memoria. Aveva preso parte alla campagna di Libia e alla Prima guerra mondiale. Di promozione in promozione era diventato generale di Brigata e con tale grado si trovava, al momento dell’armistizio, nell’isola greca di Cefalonia, al comando della fanteria divisionale della “Acqui”. Deciso sostenitore…

Leggi tutto


Mar

04

2014
EUSEBIO GIAMBONE “Franco”

EUSEBIO GIAMBONE “Franco”

Nato a Camagna Monferrato (Alessandria) il 1° maggio 1903, fucilato a Torino il 5 aprile 1944, operaio, Medaglia d’oro al valor militare alla memoria. Figlio di un ferroviere che era stato trasferito a Torino, Eusebio, dopo aver frequentato una scuola tecnica, trovò il suo primo lavoro, come tornitore, in una piccola officina. Nel primo dopoguerra, membro della Gioventù socialista, ebbe modo di conoscere Antonio Gramsci e il…

Leggi tutto


Mar

04

2014

DOMENICO LANZA “Mingo”

Nato a Savona nel 1909, caduto a Olbicella di Molare (Alessandria) il 10 ottobre 1944, ragioniere, Medaglia d’oro al valor militare alla memoria. Lavorava come libero professionista quando, nel 1940, era stato richiamato e mandato, come capitano di complemento, sul fronte occidentale. Era poi stato, col 41° Reggimento di fanteria “Modena”, in Dalmazia e nel Montenegro. Al momento dell’armistizio, Domenico Lanza si trovava in Italia,…

Leggi tutto



Page 1 of 3123